Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Baby K: “Dal rap alle hit, le mie scelte fuori dai canoni sono state la mia forza”

“Dove può arrivare una donna se punta alle stelle? Sulla luna”. Forza, coraggio e determinazione sono da sempre le parole giuda di Baby K che l’11giugno ha pubblicato l’album “Donna sulla luna”, curato nei minimi particolari dall’artista. Un progetto discografico molto ricco dalle sonorità internazionali dove il pop e l’urban si mixano con influenze latine. Un disco con successi indiscussi e tantissimi featuring (dai Boomdabash a Gigi D’Alessio, da Omar Montes a Chiara Ferragni).091535061-6366d01b-beb8-47e8-ae40-dcd319f15a7a

“Questo disco – racconta l’artista – non vuole essere una mia autocelebrazione. Piuttosto volevo celebrare i traguardi che possono raggiungere le donne, quando hanno il coraggio di esporsi, di andare avanti sbattendo anche la testa. E ho scelto la Luna come simbolo per eccellenza del mondo femminile”.

Pochi sanno che è anche autrice, di 13 su 14 pezzi di “Donna sulla luna” ha curato testo e melodia: “Spesso si pensa che io sia un’artista costruita a tavolino. Ma ho fatto un lungo percorso per ottenere quello che ho ottenuto. Preconcetti che riguardano soprattutto le donne: la società in generale si ferma all’apparenza, all’aspetto fisico e non considera cosa c’è dietro. C’è un gap tra capacità e immagine. Ma, aggiungo, c’è sessismo anche tra le donne che dovrebbero sostenersi un po’ di più”.

Da sempre anticipa i tempi: ha fatto rap quando persino per un uomo era difficile affermarsi figuriamoci per una donna ed è stata la prima a tuffarsi nei tormentoni estivi: “Il mio percorso è segnato da scelte fuori dai canoni italiani: facevo rap quando nessuno ne voleva sapere niente, mi sento precursore di tendenze musicali. La svolta è arrivata da quando scelgo io cosa fare e come fare, sono più sicura. Ho capito di essere in grado di fare quello che faccio”.

Dieci i duetti: Boomdabash (Mohicani), Gigi D’Alessio, Omar Montes, Chiara Ferragni, Tedua, Samurai Jay, Boro Boro, Giaime, Enzo Dong e Lele Blade. Brani che spaziano dalla scena urban ai neomelodici: “Ogni feat ha portato un valore aggiunto. A stupirmi l’umiltà di D’Alessio, che ha accettato subito la mia proposta”.

Baby K torna con i live nel 2022 con quattro date: il 22 aprile a Firenze, il 23 a Padova, il 29 aprile a Roma e il 30 aprile a Milano.

Baby K: “Dal rap alle hit, le mie scelte fuori dai canoni sono state la mia forza”ultima modifica: 2021-06-14T11:54:16+02:00da acristina30
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment